Vacanze in Salento: Quale Itinerario Scegliere?

0
56

Visitare il Salento significa avere l’opportunità di avere a disposizione  un mix tra giorni di spiaggia e serate ricche di storia e architettura. Cominciamo guardando l’Italia su una cartina geografica per individuare esattamente l’area di cui stiamo parlando: vedi il cosiddetto “tacco”? Bene, quella è la Puglia ed lì che si trova il Salento. Sul lato destro troverai il Mare Adriatico con i suoi toni turchesi e un paesaggio brullo, mentre sul lato sinistro si trova il Mar Ionio con paesaggi incantevoli.

Ecco una veloce sintesi delle tappe che non possono mancare in occasione delle tue vacanze in Salento:

Lecce: è la “capitale” del Salento ed è nota come ”la Firenze del Sud” per i suoi edifici romani e rinascimentali. Idealmente, ti conviene iniziare qui il tuo percorso in zona Lecce perché è molto ben collegata con il resto della regione. I luoghi da non perdere qui sono l’Anfiteatro romano, risalente al I secolo A.C. in Piazza Sant’Oronzo.

Un’altra attrazione importante sono le tre porte giganti che rappresentavano l’accesso alla Lecce romana, tutte e tre sono impressionanti ma Porta Napoli ha un fascino speciale.

Gallipoli: Dopo aver trascorso una giornata a Lecce, è tempo di seguire raggiungere la costa occidentale. La più grande attrazione di Gallipoli è la città vecchia, un’isola collegata al resto della città grazie ad un ponte. Anche se è piccola, vale la pena spendere uno o due giorni qui. Ammira i suoi tramonti mentre cammini sul muro, entri nel castello e ne apprezzi la storia, perditi nelle sue strade fino a trovare la Biblioteca Comunale, una vecchia chiesa trasformata in un centro studi. Non dimenticare di provare la seppia alla gallipolina ed i ricci, che sono la specialità del luogo.

Pescoluse: noto anche come Maldive del Salento, sicuramente le spiagge più belle della zona sono sulla costa che va da Gallipoli a Leuca, come appunto nel caso di Pescoluse. Qui l’acqua è trasparente e con i raggi del sole acquisisce tonalità turchesi. Non per niente questo posto ha guadagnato questa fama ed il suo nome è stato accostato a quello delle Maldive.

Leuca: Questo è il punto in cui i due mari si incontrano e c’è ovunque bellezza, quindi non puoi perderla. Se decidi di trascorrere più di un paio d’ore, cogli l’occasione per salire su una barca e visitare le sue varie grotte marine. Fai attenzione alla stagione in cui decidi di visitare la zona, poiché le correnti d’acqua possono essere più fredde di quanto tu possa immaginare.

Castro Marina: I giorni in spiaggia sono sicuramente i più belli in questa zona, e questo è il luogo perfetto per prendere il sole e dimenticare tutto il resto. Anche qui il mare acquisisce sfumature divine di blu grazie alla profondità dell’acqua, arricchita dal paesaggio roccioso della zona e le verdi colline che ti circondano. L’area ha numerose grotte che sono perfette per gli amanti delle immersioni o dello snorkeling.

Otranto: ora è il turno del Mare Adriatico, in un luogo in cui storia e spiaggia si mescolano. Cominciamo con il percorso storico: da non perdere il Castello Aragonese, imponente con le sue torri e canyon, e la sua Cattedrale. A metà giornata, è potresti dirigerti verso il porto per rinfrescarti un pò.

Ostuni: Ostuni è anche conosciuta come la “città bianca, in quanto tutte le case sono dipinte di bianco. Per visitare questo luogo, devi essere disposto a perderti per ore mentre cammini senza meta attraverso le infinite stradee stradine della città.

Questo breve elenco racchiude quelle che sono alcune tra le più belle località da visitare nel Salento, adesso sta a te decidere se inserirle nel tuo itinerario o meno!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome