La Riserva Naturale Orientata dello Zingaro

noleggio imbarcazioni san vito lo capo e castellammare del golfo

La Riserva Naturale Orientata dello Zingaro è una delle perle naturali che il territorio siciliano offre.

Sette chilometri di natura incontaminata, che si affaccia sul Tirreno, nella penisola di San Vito Lo Capo, tra Castellamare del Golfo e Trapani.

Un luogo magico per gli appassionati di mare e trekking. Essa vanta la fama di essere una tra le coste più belle d’Italia, ed il motivo è chiaro già al proprio arrivo in zona.

Per raggiungere le spiagge della Riserva naturale orientata dello Zingaro, è preferibile indossare scarpe comode e incamminarsi sul sentiero principale dove, seguendo la cartina con i vari percorsi esistenti, potrai scegliere quale piccolo sentiero imboccare per raggiungere le calette più piccole e nascoste, dove ti puoi regalare un meraviglio tuffo nelle acque cristalline e dai fondali inestimabili.

 

 

Il mare e le sue meravigliose calette

Il mare qui è il protagonista assoluto. Esso è in grado di regalare emozioni forti e un paesaggio unico tra le alte pareti di roccia che cadono a picco sulle calette visibilmente di colore più chiaro, fino a raggiungere il colore ancora più tenue dell’acqua trasparente.

Le calette più belle e famose sono Cala della Capreria, Cala della Disa, Cala Beretta, Cala Marinella e Cala Torre dell’Uzzo, il cui substrato calcareo esalta la trasparenza dell’acqua proprio come un ambiente tropicale, ed infine Tonnarella dell’Uzzo e Cala del Varo raggiungibile solo via mare.

Le acque del mare della Riserva sono un continuo susseguirsi di colori, mentre oltre la riva il mare si arricchisce e colora di un’alga rossa. Al di sotto del primo metro la delicata alga si mescola ad altre alghe brune.

Dove il blu è uniforme si fanno più frequenti gli esseri viventi dall’aspetto floreale: rose di mare e madrepore su tutti. Sotto queste fioriscono i polpi di madrepora che accendono le pareti di colori che vanno dall’arancio al rosso fuoco e spugne dai toni giallastri. A notevoli profondità invece si trova il corallo rosso.

Angoli magici e indimenticabili, fondali preziosi che raramente nella tua vita potrai scorgere nuovamente.

Escursioni in barca per scoprire la Riserva dello Zingaro

Una buona idea è quella di noleggiare un’imbarcazione per raggiungere la riserva dello Zingaro.

In base al luogo esatto in cui soggiorni, potresti fare imbarco ad esempio a Castellammare del Golfo o San Vito Lo Capo (verifica la disponibilità su marinayachtingsicily.it), così da raggiungere più rapidamente la zona interessata e magari approfittarne per passare da Scopello e ammirare i suoi splendidi faraglioni.

In generale il consiglio è quello di trascorrere l’intera giornata in barca, facendo la spola tra una caletta e l’altra.

Valuta tu se condurre autonomamente il natante o se preferisci invece ingaggiare uno skipper, il quale si occuperà di governare l’imbarcazione e gestirla al posto tuo.

Se hai in mente un itinerario particolare puoi anche richiedere informazioni per un tour personalizzato, dunque un itinerario assolutamente flessibile ed in grado di consentirti di scoprire la Riserva naturale orientata dello Zingaro a modo tuo, proprio come hai sempre sognato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome