Come scegliere un drone economico per fare video

0
146

Che meravigliosa sensazione sentirsi sospesi per aria. Poter osservare dall’alto, da punti in cui non arriveremmo se ci soffermassimo a camminare con i piedi piantati per terra. E’ la libertà. Poter sconfinare, scoprire nuovi panorami, volare sopra le nostre emozioni e riprenderle, riprenderci, come non è mai successo.

Se pensate che questa libertà possa costare cara, sarà un piacere informarvi che così non è.

Un drone economico? Il miglior drone economico! Perché non vorrete privarvi delle migliori funzioni e della miglior qualità in questo nuovo scenario visivo. Il tutto ad un prezzo accessibile ed accattivante!

Per i videomaker fantasiosi e interessati a filmare ad alta definizione, abbiamo ritagliato qualche indicazione per cavarsela nel vasto e competitivo mondo della tecnologia di ultima frontiera.

Iniziamo subito ad entrare in questo fantastico mondo.

Potrete ben notare che l’industria cinese naviga soprattutto tra questi mari, ed è anche una delle più forti. Xiaomi, Syma, DJI, sono questi i marchi più popolari. Stime estrapolate non solo dal successo commerciale ma anche da specifiche tenute sotto valutazione dalla Crowdy Awards 2016. Sicuramente quelli su cui iniziare a puntare per prima gli occhi.

A favore di questi droni economici, gioca il vantaggio del maneggiarli. Infatti, se pur molti non risultano muniti della migliore action cam, riuscendo a manovrarli meglio, la stabilità permetterà di girare video più chiari e limpidi. Visto che a volte i megapixel vengono sprecati da movimenti privi di adeguato controllo.

Rimane comunque importante il curriculum dell’action cam, giusto miei cari registi? Alcuni droni sono dotati di cam esterne, o semplicemente sono dotati di supporto, al quale poter agganciare la nostra action cam personale. Ricordatevi solo che in quest’ultimo caso, dovete verificarne il peso. I droni economici spesso risultano più leggeri o piccoli, e di conseguenza potrebbero faticare nel sostenere una action cam fuori portata.

Ritagliate comunque maggior attenzione per questi modelli versatili, poiché versioni come la Xiaomi, hanno dato vita a droni economici in 4K. Fondendo così semplicità di guida ed eccellenza video. E non è la sola.

Altri parametri da mettere a fuoco sono:

Autonomia batteria

Solitamente 5-10 minuti, contro i 25-30 dei più cari. Però potreste munirvi di un set di batterie ricaricabili di riserva (che costano veramente poco) e minimizzare lo svantaggio.

Resistenza

Si tratta di leghe spesso più fragili, ma è pur vero che a volte il costo eccessivo dei droni punta più sulle funzioni che sull’involucro. Di conseguenza potrebbe risultare ugualmente fragile. E si sa, far precipitare un drone economico i cui pezzi di ricambio costeranno poco, è meno doloroso che lasciare precipitare un Drone pagato una fortuna.

Riassumendo. Come scegliere? Se lo scopo è girare video, soffermatevi sui punti essenziali della scheda tecnica, riguardanti in particolar modo le performance video. Meglio se Full HD o 4K. Meglio se versatile e non con cam integrata. Meglio se con poche funzioni e leggero, più semplice da guidare e idoneo per videofilmare tutto ciò che vogliamo in piena libertà e in ottima risoluzione, senza rischiare incidenti troppo cari da piloti di medio o basso livello.

Volate responsabilmente! XD

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome