In cosa consiste la Professione di un Video Maker

cosa fa il videomaker
cosa fa il videomaker: guida alla professione

Cosa fa il video maker e in cosa consiste questa professione, ma soprattutto come diventare videomaker e accedere a un lavoro ricco di opportunità e soddisfazioni personali e professionali? Basta davvero la passione? Scopri di più sulla professione del video maker in questo post.

Chi è il Video Maker

Con il termine Video Maker si intende colui che fa i video e questo professionista negli ultimi anni ha preso il posto del film maker, ovvero colui che fa i film. Si tratta di un’evoluzione dettata dalla diffusione del digitale e dall’avvento delle nuove tecnologie, dato che l’intrattenimento oggi passa anche e soprattutto dal web. I video spopolano sui social network e permettono di catturare l’attenzione degli utenti che navigano online, ma soprattutto sono un formato che ha ottime possibilità di diventare virale.

Questo ha portato alla nascita di nuove professioni del digitale, tra cui quella del video maker.

Cosa fa il Video Maker

Come detto il compito del video maker è quello di occuparsi del montaggio e della sceneggiatura delle riprese fatte sul campo per dare vita al prodotto finale: il video. Tuttavia è importante ricordare come i video non siano indirizzati solo al web, ma sono realizzati anche per la TV e il cinema e adatti ad essere proiettati ovunque e per qualsiasi motivo.

Dove c’è uno schermo c’è un video maker, che segue le indicazioni del cliente per consegnare il video desiderato, da lavorare e rielaborare anche con i programmi di video editing. Sicuramente, questo professionista deve avere modo di inviare file pesanti da condividere con i clienti e per questo nella sua cassetta degli attrezzi non può mancare WeTransfer.

Come si diventa videomaker

Il mondo del digitale presenta grandi opportunità per chi vuole diventare videomaker, tuttavia non bastano passione e voglia di fare. Quella del videomaker non è una professione da apprendere da autodidatti, anche se è utile maneggiare anche da soli i programmi di video making e cominciare a occuparsi di lavori di montaggio esercitandosi con l’editing.

Il nostro consiglio per chi vuole diventare videomaker è quello di seguire corsi professionali e scuole di specializzazione, che si rivolgono a principianti e professionisti del settore per svelare i segreti del mestiere. I corsi sono organizzati da enti privati e Università e tante sono le scuole che formano i futuri professionisti del video.

Passione, entusiasmo e voglia di fare sono gli ingredienti per diventare un video maker di successo. A questi si aggiungono i giusti tool come We Transfer e i migliori programmi per le riprese, il montaggio e l’editing dei video.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome