Come scegliere un comodino a Roma

comodini roma

I comodini sono un elemento essenziale di ogni camera da letto. Non sono solo pratici, ma anche decorativi. Infatti, pur facendo parte dell’arredamento di una stanza, ci sono molti criteri che vanno considerati nella scelta, come le dimensioni, il materiale, il design e la praticità.

Comodini i criteri principali di scelta

I comodini contengono e conservano tutto il necessario per la notte. Pur essendo di dimensioni ridotte rispetto ad altri mobili, occupano un posto importante. Per questo motivo, la scelta va fatta in base a una serie di criteri:

  • I comodini devono fondersi con l’interno della stanza o, al contrario, armonizzarsi con il resto dei mobili e diventare un elemento centrale dell’arredamento.
  • La scelta dei comodini deve concentrarsi sugli aspetti pratici e sulle esigenze personali. Non importa se è solo per aiutare a svegliarsi o se è solo per riporre le tante cose accatastate accanto al letto. Sta a ogni persona decidere di cosa ha bisogno quando organizza il suo spazio.
  • Oltre ai materiali che determinano lo stile del comodino, ci sono anche vincoli di manutenzione.
  • Ad esempio, tra il vetro che attrae la polvere e il legno che lascia tracce d’acqua, bisogna considerare la manutenzione.
  • Lo spazio nella stanza è determinato non solo dalle dimensioni del comodino, ma anche dal modello scelto, che sia un modello sospeso o contenitore di legno rustico.

Sono disponibili anche modelli di comodini incorporati nel letto per sfruttare al massimo lo spazio.

Quali comodini scegliere?

Vediamo alcuni modelli di comodini a Roma tra cui scegliere:

  • Comodino classico: con cassetti e ripiani, si inserisce armoniosamente nel resto dell’arredamento senza farsi notare.
  • Comodino di design: questo comodino va oltre il suo aspetto pratico e diventa un elemento completamente decorativo. Con o senza gambe, è realizzati in materiali moderni come vetro, metallo o legno massiccio.
  • Comodino sospeso: non ha gambe e può essere fissato direttamente alla parete. È ideale quando lo spazio è limitato. Pur creando un look moderno, sono meno spaziosi di altri modelli.
  • Comodino cassettiera: è disponibile in forme quadrate e rettangolari e offre un ampio spazio di archiviazione. Data la sua massa, occorre fare attenzione alle dimensioni per evitare l’ingombro visivo.
  • Comodino trasformato: esistono molti mobili e oggetti che possono essere trasformati in comodini, tra cui sgabelli, sedie, scale, tavolini, blocchi di legno, cassapanche e valigie.
  • Comodino per bambini: può essere di qualsiasi fantasia e colore. Tuttavia, il materiale deve essere resistente e di facile manutenzione. Dovrebbe anche essere impeccabile, con particolare attenzione alla stabilità.

Le dimensioni di un comodino

Naturalmente, le dimensioni del comodino devono essere scelte basandosi sullo spazio disponibile nella stanza.

L’altezza del comodino non deve essere troppo diversa da quella del letto o del materasso, in modo da poter raggiungere facilmente gli oggetti sui ripiani.

La larghezza e la profondità di un comodino dipendono dalle dimensioni del letto e dagli oggetti che vi saranno riposti.

Scegliere quindi un comodino più piccolo per un letto singolo e uno più grande per un letto matrimoniale, sempre però tenendo in considerazione le dimensioni della stanza da letto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome