Traslochi programmati

blank

I trasferimenti o traslochi sono situazioni che possono essere difficili da gestire e sono poi impossibili da fare in moto autonomo a meno che non entrino in gioco i cosiddetti Traslochi programmati  

A complicare la difficile gestione che interessa poi questo tipo di servizio ci si è messo di mezzo perfino il Covid. La pandemia è una cosa ormai con cui dobbiamo convivere, ma è vero che ci sono dei problemi che riguardano espressamente le misure di sicurezza e distanziamento. Per questo molti sono i settori che hanno dovuto fare delle piccole modifiche, come i traslochi, dove però è possibile fare il lavoro in pochissimo tempo. Attualmente si usa molto il termine “trasloco programmato”. Prima del 2019 esso era poco usato, se non per quanto riguardava i traslochi “chiavi in mano”, dove la ditta specializzata sottostava ad alcune richieste specifiche del cliente per data, ora e per eventuali servizi aggiuntivi.

Ad ogni invece essi sono usati perché sia le ditte che i clienti devono avere una maggiore “collaborazione” per rispettare le normative e le modifiche per i distanziamenti e per non correre dei rischi di contagio. I Traslochi programmati vengono eseguiti in modo che la ditta allerti il proprio cliente dichiarando il giorno e la data in cui esso potrà effettuare il trasferimento. Da un lato la ditta si impegna a fare il lavoro in tempi brevi, dall’altro invece i clienti devono essere sicuri di non avere il Corona Virus (in alternativa devono contattare la ditta e rimandare il tutto), ma fare delle pulizie e sanificazioni per eliminare eventuali rischi.

Nelle città che sono a rischi di alto contagio, sono le stessi ditte che si occupano di fare delle sanificazioni, con dei costi aggiuntivi, quando si parla di fare uno smontaggio di mobili o di inscatolare le merci domestiche del cliente. Una volta che arriva la ditta e la manodopera è poi necessario che essi lavorino direttamente con guanti, occhiali e mascherine. Insomma ci sono delle piccole varianti che interessano il lavoro o servizio di trasloco delle merci.

Solo che esso è diventato necessario proprio per offrire al meglio il servizio. Naturalmente questo vuol dire che poi ci sono dei programmi che si devono rispettare da entrambe le parti. In caso il cliente non può eseguire il trasloco esso verrà rimandato alla prima data disponibile.  Infatti le ditte devono poi rispettare gli appuntamenti di altri clienti che sono state prenotate per tempo.  Come traslocare sicuri  Il trasloco sicuro richiede comunque una valida organizzazione. Il cliente potrebbe risparmiare se effettua alcuni passaggi del trasloco come l’imballaggio dei mobili o degli scatoloni e si preoccupa di avere una ditta solo per fare il trasporto su strada o per il facchinaggio.

Altri utenti invece si affidano totalmente a questi professionisti per fare lo smontaggio dei mobili, che è anche quello che consigliamo noi. Infatti è preferibile che ci siano dei professionisti per smontare i mobili che diventano molto pericolosi quando si smontano. Per avere un trasloco sicuro dovreste sempre affidarvi a delle ditte specializzate che sono veloci nei trasporti e negli altri interventi di sgombero

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome