Le patologie estetiche | Pleasure Centocelle

0
48
pleasure-estetica-roma

Patologie estetiche: come si riconoscono

A Macerata si è svolto il convegno “Il ruolo dell’estetista professionale nell’evoluzione delle patologie estetiche”. L’incontro ha posto l’attenzione sul ruolo dell’estetica per risolvere particolari problemi di salute e di come l’estetista, con il suo lavoro, può riconoscere e risolvere queste problematiche, oppure semplicemente diventare un campanello d’allarme per situazioni che possono diventare ben più gravi.

Basta pensare a una piccola infezione alle unghie. L’estetista si accorge che c’è un problema mentre sta facendo la manicure e si rende conto che è il caso di contattare un medico. Magari, la cliente non se ne accorge, semplicemente perché è una cosa che non causa dolore al momento.

Oggi, i centri estetici più avanzati non sono solo in grado di prevenire, ma anche di curare e di intervenire in alcuni casi. basta pensare al sistema linfatico, dove molti strumenti in dotazione nei centri estetici riescono ad alleviare sofferenze semplicemente con sistemi naturali o di drenaggio. Molti di questi macchinari consentono oggi di evitare interventi di chirurgia estetica. Patologie estetiche come le adiposità localizzate, che prima si operavano con il bisturi, oggi si possono risolvere al laser, così come le discromie e le macchie, soprattutto quando diventano un problema.

Il confine tra estetica e medico, naturalmente, resta ben netto, ma le occasioni di collaborazione non mancano. Infatti, la differenza è nella specializzazione. Se l’estetista ha la certificazione che permette di riconoscere un eritema evidente, solo il medico laureato sarà in grado di fornire una diagnosi e dei medicinali. Le occasioni di collaborazione, invece, nascono da macchinari sempre più complessi, che hanno bisogno anche di un parere medico prima di essere usati e anche durante l’utilizzo.

Per questo, realtà come il centro estetico Centocelle a Roma è un esempio virtuoso di come salute e bellezza riescono a coniugarsi in un’unica attività.

Centro estetico Centocelle: la salute dall’estetista

Il centro estetico in via delle Robinie 9 Pleasure Centocelle a Roma attua da tempo questa politica. Da un lato, richiede e sviluppa la formazione costante degli operatori, in modo che possano capire subito quando un cliente ha bisogno di un consiglio medico. In più, ha un medico estetico e un nutrizionista in sede, per seguire e monitorare i progressi di chi vuole dimagrire.

Se questo avviene troppo in fretta il medico è in grado di riconoscere la situazione e attuare le dovute soluzioni, senza che il paziente sia costretto a cercare un consulto esterno al centro estetico. Pleasure Centocelle tutela la salute delle persone anche usando prodotti solo Made in Italy, con un INCI basso e assolutamente naturali.

In questo modo, allergie e intolleranze sono rispettate. I macchinari di ultima generazione riescono, in pochissimi minuti, a dare risultati superiori all’operazione con il bisturi, senza bisogno di anestesia o di dolore. Quindi, migliorano anche i trattamenti estetici, come le extension ciglia o la liposuzione, per la quale non c’è più bisogno di mettersi sul lettino operatorio. Per informazioni, c’è il sito ufficiale. Come diceva François Gervais: “Bisognerebbe prendersi cura della salute come si prende cura del divertimento, allora non si sarebbe mai malati”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome