Arredamento degli ambienti

0
138

È un mondo davvero molto complicato quello dell’arredamento degli ambienti, un mondo in cui infatti giocano un ruolo davvero molto importante tutti i più piccoli dettagli, un mondo in cui quindi non c’è spazio per la leggerezza e in cui tutto deve essere pensato e calibrato nel miglior modo possibile. Proprio per questo motivo la figura professionale dell’arredatore di interni, meglio conosciuto come interior designer, è davvero molto utile, una figura infatti che ci offre consigli, ci segue in ogni nostra decisione, ci aiuta a creare l’ambiente perfetto per noi.
Decidere di affidarsi alle cure di un interior designer è però molto dispendioso, si tratta di un lavoro in cui entrano in gioco molti fattori creativi e che quindi merita di essere pagato un po’ come è normale che un dipinto abbia un costo sostanzioso soprattutto se si tratta dell’opera di un artista famoso. Non tutti possono permettersi quindi di chiamare un interiore designer ed ecco allora che per l’arredamento degli ambienti è necessario seguire qualche piccolo consiglio per riuscire anche da soli a creare spazi vivibili in cui possiamo muoverci nel miglior modo possibile.
Muoverci in uno spazio significa avere la possibilità fisica di girare liberamente senza trovare quindi troppi ostacoli sul nostro cammino ma significa anche sapere sempre dove abbiamo messo tutti i nostri oggetti. Lo spazio deve essere quindi ottimizzato al meglio e calibrato ed ordinato secondo le nostre esigenze, queste sono le prime due regole da tenere sempre in considerazione.
La terza regola per un arredamento degli ambienti perfetto riguarda la scelta dello stile di arredamento, uno stile che deve essere l’espressione perfetta della nostra personalità. Lasciate perdere le mode del momento ed affidatevi solo a voi stessi e al vostro modo di essere, solo ambienti così realizzati saranno per voi luoghi in cui vivere, luoghi di grande piacere.
Quarta regola: non mischiate mai e poi mai stili di arredamento molto diversi tra loro ma cercate anzi di avere quanta più armonia possibile tra i vari mobili e complementi. Questa regola vale in realtà solo fino ad un certo punto, se il vostro estro creativo vi consiglia qualche contrasto infatti nulla vieta che possiate metterlo in atto sempre che ovviamente non si tratti di contrasti eccessivi e radicali.
Arriviamo infine alla sesta ed ultima regola, la funzionalità in un ambiente è tutto. È inutile avere infatti un ambiente bello ed ideale per la nostra personalità se non possiamo portare avanti le nostre attività quotidiane, i nostri hobby e il nostro lavoro nel modo migliore.
Tutte queste regole valgono per gli ambienti di casa ovviamente, sia per i piccoli monolocali che per tutti gli ampi saloni delle ville di lusso, ma valgono anche per gli uffici, per i negozi, per le agenzie e le aziende, regole insomma universali che coloro che si avvicinano al mondo dell’arredamento devono imparare a mettere in pratica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome