Riparazione immediata cellulari a Roma

blank

Hai acquistato un nuovo cellulare ma, dopo pochi mesi, il dispositivo ha iniziato a dare problemi Ti si prospetta davanti la Riparazione immediata cellulare a Roma e ti sei rivolto al venditore che, però, ti ha detto di spedirlo a un centro assistenza. insomma, se n’è lavato le mani e ora ti tocca anche sostenere le spese di trasporto verso una sede della quale non hai alcuna garanzia. quanto tempo ci metteranno a riparare lo smartphone rotto? nel frattempo chi ti risarcisce per questo disagio? in verità, se il tuo cellulare è ancora in garanzia, il rivenditore ti ha dato delle informazioni non esatte. la legge, infatti, consente all’acquirente di far valere tutte le proprie contestazioni direttamente nei confronti del negoziante, senza doversi rivolgere alla casa produttrice. vediamo allora che fare in caso di cellulare non funzionante: spetta la sostituzione o la riparazione quanto dura la garanzia dello smartphone? uno smartphone ha una garanzia di due anni. il rivenditore può allungare la garanzia prevedendo un pagamento ulteriore per l’estensione, ma non può ridurla a meno di due anni  se tuttavia si chiede la fattura, cioè si acquista con partita iva

Spedirlo alla casa madre ha dei costi qualche  volta un pò salati Riparazione immediata cellulari a Roma

In caso di riparazione immediata cellulare a Roma non opera più la tutela del codice del consumo  da quando decorre la garanzia? la garanzia decorre dalla data di acquisto del cellulare, per come risulta dallo scontrino o dalla ricevuta d’acquisto. chi perde lo scontrino può dimostrare l’acquisto anche con altri mezzi come, ad esempio, la ricevuta della carta di credito, l’estratto conto bancario quando il pagamento avviene con bancomat o carta, la copia dell’assegno. in caso di pagamento per contanti il giudice può ammettere la prova per testimoni. come far valere la garanzia? se acquisti in veste di consumatore (ossia non richiedi la fattura), devi contestare il difetto di funzionamento al venditore entro massimo 2 mesi da quando si è verificato il guasto. chiaramente se il difetto si verifica dopo 2 anni dall’acquisto, non sei più coperto dalla garanzia. se invece, il difetto si verifica allo scadere dei due anni hai sempre i due mesi successivi per la contestazione. quindi, in verità, per azionare la garanzia hai 2 anni e 2 mesi.  se invece acquisti con partita iva, devi denunciare il difetto entro 8 giorni da quando si è verificato la denunzia non è necessaria se il venditore ha riconosciuto l’esistenza del vizio o l’ha occultato.

Può essere veloce la riparazione  Riparazione immediata cellulari a Roma

spesso i negozianti scambiano la garanzia alla conservazione della prova d’acquisto con la firma del rivenditore o dello scontrino. per la riparazione immediata cellulare a Roma  non è così, la legge non lo prevede affatto. il cliente deve solo dimostrare che l’acquisto è avvenuto presso quel negozio in una precisa data. questa prova, come detto, può essere fornita anche diversamente come, ad esempio, con gli estratti conto relativi al pagamento con bancomat o carta di credito. leggi la garanzia vale senza scontrino? se il cellulare è difettoso mi spetta la sostituzione o la riparazione? se lo smartphone è ancora in garanzia, la legge consente all’acquirente di scegliere tra la riparazione o la sostituzione del prodotto difettoso con uno nuovo. il venditore può rifiutare il cambio solo con una motivazione valida come, per esempio, che quel modello non è più disponibile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome