Mobile Friendly come fattore di ranking: requisiti e risorse

0
182
web agency verona

Già da qualche anno i contenuti Mobile-Friendly sono considerati come fattore di ranking da parte di Google. Questo update non ha fatto altro che aggiungere un ulteriore fattore di ranking agli oltre 200 già esistenti, visto il grande interesse del motore di ricerca di Mountain View nel rendere perfettamente fruibili i contenuti anche agli utenti che navigano da dispositivi mobili quali smartphone e tablet, ad esempio.

È importante sottolineare come siano del tutto infondate quelle voci secondo le quali il proprio blog o sito di e-Commerce debba essere necessariamente Mobile-Friendly “altrimenti il sito potrebbe sparire dalle SERP”, in quanto un sito non può essere cancellato dai risultati di ricerca di Google solo per un fattore di ranking non ancora ottimizzato.

Infatti, come annunciato sullo stesso blog ufficiale di Google: “Questo cambiamento avrà effetti sulle ricerche mobile in tutto il mondo e in tutte le lingue e avrà un significativo impatto nei nostri risultati di ricerca”, pertanto chi non ha il proprio sito Mobile Friendly, probabilmente non avrà un buon posizionamento solamente nelle ricerche da dispositivi mobili.

Ad ogni modo appare irrinunciabile la possibilità di ottimizzare al meglio il proprio sito anche per i dispositivi mobili, così da regalare una perfetta esperienza di navigazione agli utenti a prescindere dal come facciano accesso alla rete.

Mobile Friendly come fattore di ranking: requisiti e risorse

In ogni caso, per verificare se il proprio blog o sito di e-commerce è già ottimizzato per il Mobile Friendly come fattore di ranking, si può utilizzare lo strumento gratuito di Google, ovvero il Test di ottimizzazione mobile.

Un altro strumento reso disponibile gratuitamente sempre da Google per controllare la performance di un sito, è il PageSpeed Insights, utilizzato soprattutto per controllare la velocità di caricamento delle pagine web, ma che mostra anche la compatibilità con i dispositivi mobili.

25In generale, una pagina è idonea all’etichetta “Ottimizzato per dispositivi mobili” se soddisfa i seguenti criteri rilevati da Googlebot.

Requisiti e Risorse

  • Non si usa software insolito sui dispositivi mobili, come Flash;
  • Usa testo che sia leggibile senza aver bisogno di effettuare lo zoom;
  • Ridimensiona i contenuti adattandoli al display in modo che gli utenti non debbano scorrere in orizzontale o effettuare lo zoom;
  • Ha link ben distanziati in modo che sia possibile toccare facilmente quello corretto.

Se si desidera assicurarsi che il proprio blog o sito di e-commerce soddisfi i criteri mobile friendly come fattore di ranking, è opportuno rivolgersi ad una web agency Verona che possa ottimizzare ogni aspetto del sito, ma anche leggere anche quanto segue.

  • Leggere la documentazione aggiornata nella guida sui dispositivi mobili per i webmaster, che spiega come creare e migliorare i siti per dispositivi mobili;
  • Consultare il rapporto relativo all’usabilità sui dispositivi mobili in Strumenti per i Webmaster di Google, che sottolinea i maggiori problemi di usabilità sui dispositivi mobili del proprio intero blog o sito di e-Commerce;
  • Consultare la guida pratica per il software di terza parti come WordPress o Joomla, per effettuare la migrazione del sito web in hosting su un CMS (Content Management System) e usare un modello Mobile Friendly. A tal proposito, è molto importante ricordarsi di verificare che il tema o template di WordPress o Joomla sia Responsive Web Design (RWD) per rispettare i requisiti minimi di usabilità e mobile friendly.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome