Come pulire un PC per migliorarne le prestazioni?

0
12
velocizzare pc lento

Il tuo PC sta girando più lento del solito? È tempo di ottimizzarlo e velocizzarlo con una pulizia accurata. Per fare ciò, puoi scegliere uno (o tutti) i metodi efficaci che presentiamo di seguito per pulire il tuo PC che ti consentiranno anche di liberare spazio.

Per fare ciò, come evidenziato anche sul sito di Sara Panella, è necessario eliminare i programmi che non si utilizzano più, eliminare anche i file temporanei che occupano spazio inutilmente e organizzare i file sparsi sul desktop del computer.

I suggerimenti che troverai in questo articolo sono semplici ma molto efficaci e, sebbene ci siamo concentrati sui PC, devi sapere che lo stesso può essere applicato a Mac, MacBook o qualsiasi altro computer.

Un modo per pulire, ottimizzare e accelerare rapidamente il dispositivo è quello di utilizzare un software come CCleaner, ovvero un programma progettato proprio per questo scopo. Non dimenticare di installare anche un antivirus per proteggere il tuo PC.

Inoltre, ti consigliamo sempre di creare una copia di backup dei tuoi file, programmi e impostazioni, poiché non c’è niente di più fastidioso che cancellare erroneamente un documento o una foto preziosa per sempre.

Se i 5 metodi che presentiamo di seguito non riescono a risolvere il tuo problema, non avrai altra scelta che utilizzare un metodo un po ‘più radicale: ripristinare Windows alle sue impostazioni di fabbrica.

Metodo 1. Pulisci il disco rigido

Nel corso degli anni, il disco rigido del tuo computer o laptop si riempie di informazioni, sotto forma di documenti, foto o programmi, il che rende sempre più difficile trovare e accedere a un file salvato sul tuo dispositivo.

Questo non è l’unico problema dell’avere un disco rigido pieno o quasi pieno, poiché ciò porta anche ad un inevitabile rallentamento delle prestazioni del dispositivo. Si consiglia di lasciare liberi circa 10 o 20 gigabyte in modo che il PC possa funzionare correttamente.

In questo senso, è necessario eliminare i file temporanei e altri file non necessari con una certa frequenza, in modo che il computer o il laptop non perda reattività. È possibile utilizzare un programma come Easy Duplicate Finder per accelerare il processo.

D’altra parte, puoi anche sfruttare gli strumenti integrati di Windows per ottimizzare il tuo computer e liberare spazio. Vai per questo su  “Cestino” che troverai sicuramente sul tuo desktop. Ora, fai clic con il pulsante destro del mouse, seleziona “Svuota cestino” e conferma l’azione per eliminare tutti i file memorizzati lì.

Il pannello “Impostazioni di Windows” sul tuo computer include anche la funzione “File temporanei” che serve ad eliminare tutti i file temporanei. Seleziona “Start”, poi “Esegui”, digita” %temp% ” nel campo di ricerca per trovare la cartella dei file temporanei, ed infine “Rimuovi file”.

Metodo 2. Rimuovere i programmi che non si utilizzano più

In secondo luogo, ti consigliamo di eliminare qualsiasi programma che non usi più o di cui non hai bisogno. Per fare ciò, devi solo usare lo strumento integrato da Windows, Windows 7, Windows 8 o Windows 10.

Dovresti cercare un’applicazione che si chiama “Aggiungi o rimuovi programmi”, probabilmente nella riga “Disinstalla” nella sezione “Programmi” del pannello “Impostazioni”.

Ad ogni modo, vedrai un elenco di tutti i programmi che hai installato sul tuo computer, così come lo spazio sul disco rigido che ognuno di essi occupa. Sfoglialo fino a trovare il programma che desideri eliminare e fai clic su “Disinstalla”.

Sfortunatamente, non è possibile eliminare tutti i file relativi ai programmi con questo strumento di Windows. Per fare ciò è necessario utilizzare un’applicazione come Revo Uninstaller, con la quale è possibile scansionare ed eliminare questi file per sempre.

Metodo 3. Deframmenta il tuo disco rigido

Con la rimozione di file e programmi non necessari, è ora il momento di ottimizzare le unità del tuo computer per aiutarlo a funzionare meglio, in modo più fluido e veloce. Questo processo è noto come deframmentazione del disco rigido.

Se si sceglie di deframmentare il disco rigido, si accelerano le prestazioni del dispositivo. Ciò consiste nel raggruppare i file che sono stati memorizzati lì per eliminare gli spazi vuoti che vengono creati automaticamente.

È necessario tenere presente che, quando il computer salva un file sul disco rigido più e più volte, crea piccoli pacchetti di informazioni che vengono distribuiti arbitrariamente all’interno del disco. Tutto ciò rende più difficile l’accesso ai file.

Tuttavia con lo strumento integrato di Windows, e una volta eliminati gli spazi tra questi pacchetti, renderai più veloce l’apertura dei file. Lo noterai perché miglioreranno anche le prestazioni del tuo PC.

Se ritieni che questo metodo sia utile, dovresti andare su “Computer”, poi tasto destro sull’unità da de frammentare, selezionare “Proprietà”, quindi “Strumenti”  e dunque “Esegui Defrag”.

Devi anche tenere presente che, se hai Windows 8 e Windows 10 installati sul tuo PC, il tuo dispositivo verrà deframmentato per impostazione predefinita ogni settimana. È possibile modificare le impostazioni in modo che questo processo venga eseguito quotidianamente o mensilmente.

Metodo 4. Impedire l’avvio automatico di alcuni programmi

Nel secondo metodo di questo elenco, abbiamo spiegato come rimuovere i programmi che non vengono più utilizzati. Tuttavia, non è necessario sbarazzarsi di un’applicazione solo per liberare spazio, poiché è anche possibile modificarne le impostazioni per accelerare il PC.

Molti programmi si aprono automaticamente all’avvio di Windows, rendendo il computer più lento del desiderato. In questi casi, e se ritieni di voler utilizzare il programma in un altro momento, puoi impedirne l’apertura quando si accende il PC.

Per fare ciò, è necessario visitare l’applicazione “Impostazioni di sistema”, fare clic sulla scheda “Avvio” e deselezionare tutti i programmi che non si desidera aprire automaticamente all’avvio del dispositivo.

Se sul tuo computer è installata la versione del sistema operativo Windows 8 o Windows 10, sarà più facile gestire questi programmi con lo strumento “Task Manager”. Nella scheda “Start”, seleziona il programma in questione e fai clic su “Disabilita”.

Metodo 5. Pulisci e organizza il tuo desktop

Infine, non fa mai male organizzare tutte le cartelle e i file salvati sul desktop del tuo computer. Non solo ti aiuteranno a trovare più velocemente quello che stai cercando, ma miglioreranno anche le prestazioni del tuo PC.

Inoltre, se organizzi i tuoi file in cartelle e dai loro un nome rilevante, vedrai che è molto più facile usare il sistema di ricerca dei file di Windows, che si trova nella barra di avvio di Windows 10 o con l’assistente di Windows 7.

In effetti, un modo per organizzare bene i tuoi documenti è salvarli nella stessa cartella che include nel tuo nome la parola chiave che puoi usare in seguito per cercarli. Ti consigliamo inoltre di aggiungere la data, in particolare per le foto.

Seguendo questi semplici accorgimenti vedrai che riuscirai a migliorare notevolmente le prestazioni del tuo PC tornando a lavorare in maniera scorrevole e piacevole.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome