La cartomanzia, un arte che aiuta il prossimo

0
142

Non sempre siamo in grado di affrontare con serenità le sfide che la vita ci pone. A volte, ci sentiamo così soli ed indifesi da non riuscire nemmeno a capire quale sia la strada da intraprendere. In questi casi, rivolgersi ad una sensitiva può davvero aiutare. Non solo perché la sensitiva può darci alcune risposte, attraverso la lettura delle carte, ma anche perché potrà davvero ascoltarci e permetterci di esternare tutti i nostri dubbi e tutte le nostre paure. Avere davanti a se una persona competente e preparata può veramente fare la differenza. Il mestiere della cartomante, non è un lavoro, è piuttosto una missione. Queste persone nascono con un dono, con una sensibilità superiore alla norma, che permette loro di entrare in contatto con entità nascoste, che comunicano solo con chi è in grado di sentirle. Pertanto, una brava sensitiva deve avere di base delle capacità speciali, che le permetteranno, attraverso lo studio e la pratica, poter leggere i segni che le mandano le carte, per poi rispondere ai dubbi che le sottoporranno le persone che si rivolgeranno a lei in cerca di aiuto.
La lettura dei tarocchi, necessita di anni di studio e di esperienza per poter riuscire bene. Quindi, oltre ad avere un dono innato, le sensitive devono essere disposte a studiare e a fare pratica, solo così potranno raggiungere il loro scopo, che dovrebbe essere quello di aiutare il prossimo. Una dimostrazione che lo scopo principale di una brava sensitiva non è quello di guadagnare molti soldi, ma di aiutare le persone in difficoltà, è il fatto che esistono servizi di cartomanzia a basso costo. Attenzione però: cartomanzia a basso costo non è affatto sinonimo di bassa qualità, come qualcuno potrebbe pensare. È piuttosto la dimostrazione che le persone oneste esistono, anche in una settore come questo, molto spesso colpito da furbi che cercano di guadagnare sulla pelle degli altri. Anzi, la cartomanzia a basso costo è una garanzia, la garanzia di avere davanti a se una persona corretta, che desidera solo poter aiutare più persone, proponendo un servizio ad un costo più accessibile. Sicuramente qualcuno potrebbe pensare che, se l’intento è davvero quello di aiutare le persone, una cartomante onesta non dovrebbe nemmeno farsi pagare. Ma di qualcosa deve per vivere e soprattutto tante figura professionali che fanno dell’aiuto del prossimo la propria missione di vita, ricevono in cambio uno stipendio. La sensitiva, non è quindi una truffatrice, se richiede un pagamento, ma semplicemente una lavoratrice.
La fiducia è importante quando ci si rivolge alla cartomanzia: se si hanno dei dubbi, è meglio aspettare a fare un consulto, finché questi non saranno spariti. Nel frattempo ci si può informare, scoprire di più su questo mondo e su questa arte che da sempre è stata fraintesa, ma che è invece un mezzo molto valido per superare gli ostacoli che la vita ci pone davanti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome