Meteorismo: cibi da evitare

0
181

Il meteorismo è un fastidioso disturbo intestinale dovuto a un accumulo consistente di gas all’interno del proprio organismo. Il corpo umano, non riuscendo ad espellere queste sostanze attraverso la sintesi batterica o l’escrezione espiratoria, è costretto a ricorrere all’espulsione anale causando molteplici e ripetute flatulenze spesso anche maleodoranti. A causa di questo fastidioso disturbo non è strano provare dei forti dolori addominali. Così come non è strano trovarsi inaspettatamente in situazioni di imbarazzo quando si è in presenza di altre persone.

Tuttavia non è corretto parlare di una vera e propria patologia dal momento che il meteorismo intestinale è spesso causato da errate abitudini alimentari o da una condizione di stress e ansia che impedisce il corretto funzionamento dell’attività metabolica.

Per quanto riguarda l’alimentazione potrete trovare di seguito una lista completa e dettagliata di tutti quei cibi, bevande e abitudini che favoriscono l’aumento incontrollato di gas nell’intestino. Evitate questi alimenti e potrete arginare il meteorismo intestinale in poco tempo e in maniera efficace.

  • Al primo posto troviamo indubbiamente le bevande gassate e gli alcolici, dal vino ai superalcolici. Il gas contenuto in questi liquidi si deposita all’interno dello stomaco gonfiandolo in maniera incontrollata. Quindi, oltre che bloccare la fame e dare una finta sensazione di sazietà, questi liquidi creano anche un tappo d’aria che dovrà essere espulso in una maniera o nell’altra.
  • Evitate cibi ricchi di aria come panna montata, meringhe e frappè. Anche in questo caso lo stomaco tenderà ad espandersi e i livelli di aria supereranno la soglia considerata normale e accettabile per il corretto funzionamento intestinale causando forme di meteorismo.
  • Allo stesso modo latticini e formaggi molli come la mozzarella e la ricotta contengono delle grosse quantità di aria che, una volta ingerite, contribuiranno ad aumentare le flatulenze e a contrarre delle fastidiose forme di aerofagia.
  • Evitate nella maniera più categorica gli insaccati come salame, coppa e lonza. Per quanto riguarda le altre tipologie di salumi potrete continuare a mangiarle ma sempre con moderazione per non stressare eccessivamente lo stomaco e favorire l’insorgere del meteorismo.
  • Un’altra accortezza per nulla scontata è quella di assumere frutta secca o cotta rigorosamente fuori dai pasti per non favorire l’aumento incontrollato dell’aria nello stomaco.
  • E’ risaputo che i legumi, in particolare i fagioli, siano una delle maggiori cause delle flatulenze continue e ripetute. Allo stesso modo evitate nella maniera più categorica anche le lenticchie, i piselli e i ceci che creano delle grosse bolle d’aria nell’organismo una volta ingeriti causando il meteorismo intestinale.
  • Sempre per lo stesso motivo cercate di eliminare dalla vostra dieta i minestroni di brodo di carne, cereali, o legumi e verdure. Grosse quantità di carne possono creare dei fastidiosi squilibri nelle quantità di aria presenti nel metabolismo.

Oltre agli alimenti è di vitale importanza mantenere un comportamento corretto ed evitare delle cattive abitudini a tavola che potrebbero favorire la comparsa del meteorismo intestinale. Primo tra tutti evitate il fumo durante i pasti e, se potete, non bevete mai con la cannuccia (specialmente le dannose bevande gassate!).

Se soffrite di meteorismo intestinale e state cercando un metodo corretto ed efficace per risolvere questo disagio dovrete sicuramente incominciare con la dieta. Se rispetterete queste piccole regole senza cadere in peccati di gola potrete tranquillamente eliminare questo problema nel giro di pochissimi giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome