La psicologa e psicoterapeuta Maria Teresa Lenoci a Roma

1
341
La vita di oggi ci mette spesso di fronte a difficoltà che mettono a dura prova la nostra mente e la nostra sfera emotiva. La troppa sicurezza di essere forti di fronte ad un grande dolore o ad uno shock che ci ferisce senza preavviso, può remare contro la nostra salute. E’ difficile risolvere questi problemi da soli e bisogna trovare il coraggio di affidarsi a professionisti come psicologi e psicoterapeuti con esperienza per superare i momenti più critici. Se abitate a Roma Maria Teresa Lenoci è disponibile e affidabile come psicologo per gli adulti e psicoterapeuta per i bambini. Il dolore della perdita, la depressione, una delusione emotiva particolare, o disturbi psichici legati a disturbi alimentari e shock simili, possono lasciare un segno profondo nella propria personalità. Andare dallo psicologo in alcuni casi è l’unica strada da poter percorrere per cambiare il proprio presente e il proprio futuro e non fare del male alle persone che vi circondano e vi vogliono bene. In viale di Valfiorita c’è lo studio della dottoressa Lenoci che riceve su appuntamento per risolvere i problemi legati alla salute mentale. I problemi che solitamente si presentano sono depressione, disturbo bipolare, ansia, fobie, attacchi di panico e ipocondria, ossessioni, compulsioni, ansia o preoccupazione generalizzate, disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, etc.), stress, disturbi psicosomatici e cefalee, disfunzioni sessuali, (eiaculazione precoce, anorgasmia, etc.), abuso e dipendenza da sostanze (alcool, droghe, etc.), disturbi della personalità, insonnia e altri disturbi del sonno, difficoltà a stabilire e mantenere relazioni sociali e comportamento impulsivo, problemi di coppia, difficoltà nella scuola o nel lavoro e bassa autostima. Un mondo davvero ricco di alternative e pericoli che è meglio affrontare con una spalla forte e affidabile. Quando si parla di problemi mentali dei bambini poi la questione è ancora più delicata, perchè dal superamento di questi problemi dipende il loro futuro sereno e tranquillo. I bambini comunque possono essere ottimi pazienti, ma il progetto terapeutico deve essere chiaro e il terapeuta deve spiegargli bene i vari passi per raggiungere l’obiettivo e la guarigione. Il gioco è un mezzo fondamentale per relazionarsi con un bambino mentalmente instabile, o traumatizzato da qualche evento triste e tragico avvenuto nella sua breve vita. Ma se la dottoressa è in gamba il bambino sa di essere ascoltato in un modo diverso da come accade nella sua quotidianità e il piccolo paziente, ovviamente, non sta disteso pacificamente sul lettino e solo raramente sta vis a vis, ovvero di fronte al terapeuta: la terapia si svolge in un contesto dinamico e creativo, attraverso il gioco, il disegno e la drammatizzazione. Questo è il lavoro generale che la dottoressa, compie sul singolo paziente, apportando variazioni in base al disturbo che il piccolo paziente presenta, in seguito ad un rapporto difficile con i genitori, un divorzio in famiglia e in generale, disturbo ossessivo compulsivo, deficit dell’attenzione, dell’apprendimento ed iperattività, scatti improvvisi d’ira, depressione infantile.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome