Il nuovo codice della strada che andrà in vigore da fine anno

0
59
nuovo codice della strada
Immagine presa da: https://motori.gnius.it/ecco-il-nuovo-codice-della-strada

Tante le novità sul nuovo codice della strada.
Grandi cambiamenti in vista per automobilisti, motociclisti ma soprattutto i ciclisti.

Grande attenzione infatti è stata data ai ciclisti, che ora avranno delle zone dedicate davanti ai semafori per non stare in mezzo alle automobili.
Gli automobilisti che sorpassano i ciclisti dovranno lasciare molto spazio tra l’auto e la bicicletta, almeno 1 metro e mezzo.
I bambini al di sotto dei 12 anni dovranno obbligatoriamente indossare il casco da ciclista quando andranno in bicicletta.

Per i bambini ci sono altre restrizioni, che condividiamo tutti, come le cinture di sicurezza negli scuolabus e la creazione di zone pedonali o a traffico limitato intorno alle scuole, durante gli orari di ingresso e di uscita dalle scuole.

C’è un forte inasprimento delle regole invece su chi usa lo smartphone durante la guida.
Infatti il codice della strada che andrà in vigore a fine anno prevede una sospensione della patente fino ad un massimo di due mesi.

Una buona notizia è quella della abolizione delle multe a strascico, che sono quelle multe che la polizia fa passando con l’auto con la telecamera per multare le auto in divieto di sosta.
Che era una modalità di sanzionare chi parcheggia in divieto di sosta veramente al limite del buon senso.
Questo significa pure che ora i vigili saranno obbligati a segnalare subito al conducente l’infrazione fatta.

Altre novità riguardano le ZTL, le zone a traffico limitato, che saranno precluse anche ai veicoli elettrici, auto o moto che siano, a meno che non abbiano un permesso speciale per il transito.
Le biciclette elettriche invece potranno essere usate nelle ZTL ma solo fino ad una velocità massima di 6km/h.

Sarà poi previsto un test per aumentare la velocità massima in autostrada a 150km/h, ma solo su autostrade a tre corsie e in percorsi che non creano problemi di sicurezza.

In ultimo verrà tolto l’obbligo di mostrare libretto e patente se polizia e vigili urbani hanno il pc su cui possono controllare i documenti da remoto.

Fonte: https://motori.gnius.it/ecco-il-nuovo-codice-della-strada

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome