Top Card Prana 24

0
74

La ricerca del comfort e del benessere nei luoghi in cui si vive è una delle priorità che l’individuo porta con sé.

Non tutto è possibile realizzarlo con le proprie mani, poiché ognuno ha delle competenze specifiche, ma lavorando nell’ottica del bene comune, si possono realizzare anche piccole cose, ma utili per una buona vivibilità.

Per la salute umana è necessario tenere conto di quelle che è la composizione dell’aria e delle componenti dell’energia naturale di questa, che prende il nome di prana, ovvero un termine da cui ha vita l’azienda che studia questi aspetti e attraverso i propri prodotti contribuisce alla salute umana.

Appunto, la realtà aziendale Prana, che ha ideato un innovativo meccanismo in quello che è il sistema di ventilazione meccanica controllata.

Questa è un’azienda che non rimane confinata nel posto in cui opera, ma cerca di prestare il proprio servizio, tramite i prodotti che realizza a chiunque ne avesse bisogno.

In tal modo viene a creare delle partnership con dei rivenditori ufficiali dislocati geograficamente, come nel caso di Topcard, referente per la regione Calabria, così che ogni abitazione, ufficio, area commerciale o industriale, possano usufruire delle innovazioni che ha messo a punto.

Il punto di partenza

Quali sono quindi qui punti di riflessione dai quali è partito lo studio e la ricerca per portare dei nuovi benefici?

Negli edifici, qualunque sia la loro destinazione, ci si ritrova a lavorare o vivere e pertanto all’’interno di ogni camera si viene a formare dal punto di vista dell’ossigeno un ambiente di tipo particolare.

Possono esserci degli odori, dei fumi, microrganismi, sbalzi di temperatura e a volte anche situazioni di umidità che permettono la formazione di muffe/.

Si intuisce che ciò che è stato elencato poco prima, potrebbe risultare dannoso per la salute dell’uomo.

Prana, elabora, grazie alla bravura dei suoi ingegneri un sistema innovativo ed efficace: quello della ventilazione meccanica controllata, che però non avviene secondo lo schema tradizionale.

Infatti l’aria che viene aspirata viaggia su una canalina differente da quella che poi viene reimmessa nell’ambiente di riferimento.

Quindi partendo dalle condizioni in cui si vive normalmente dentro un ambiente chiuso, questa azienda è in grado di offrire una novità, che permette di creare e mantenere gli ambienti salubri, evitando anche situazioni di umidità o sbalzi di temperatura.

Una riqualificazione energetica

Viene quindi ideato uno scambiatore di rame che posto all’interno del muro dell’ambiente a cui si riferisce e non essendo neanche visibile, eccetto i suoi terminali, aspira l’aria interna e la ricicla, riportandola anche ad uno stato di temperatura ottimale.

In un secondo momento reimmette l’aria bonificata in quell’ambiente ma attraverso un canale separato, così come funziona nel corpo umano dal punto di vista del funzionamento sistemico.

In tal modo evitando la formazione di condense, umidità e quindi muffe e mantenendo in maniera ottimale le condizioni ambientali interne, vi è anche meno dispendio di energia e quindi anche un risparmio economico.
In tal modo l’edificio, risulta anche riqualificato da un punto di vista energetico, aspetto molto importante sul quale anche la normativa pone molta attenzione.

Un tipo di impianto adatto anche per aree industriali o commerciali, dove la presenza di microrganismi può essere maggiore e che risulta appunto poco invasivo e di facile e rapida installazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome