Quando è opportuno rivolgersi ad un Investigatore Privato per la revisione dell’Assegno di Mantenimento?

0
ssegno di mantenimento Roma
Assegno di mantenimento: quando chiedere un'indagine investigativa?

Investigatore privato Roma e assegno di mantenimento: come muoversi e perchè richiedere l’indagine investigativa? L’assegno di mantenimento è disciplinato dall’art.156 del Codice Civile e viene calcolato per garantire l’autosufficienza economica e l’indipendenza al coniuge più debole. Per questo l’importo non è fissato a vita, ma può cambiare e le persone possono rivolgersi ad un Investigatore Privato Roma per la revisione dell’assegno di mantenimento.

Se sussistono fatti nuovi entrambe le parti hanno diritto alla revisione, dato che sono cambiati gli elementi che portavano al definire l’assegno stesso.

Investigatore privato Roma e revisione dell’assegno di mantenimento: i fatti nuovi

L’Agenzia investigativa Roma viene incaricata dalla parte che versa l’assegno di indagare sulla presenza di fatti nuovi, sulla base dei quali rivedere l’importo:

  • rinuncia dell’assegno da parte del beneficiario attestando la propria indipendenza economica;
  • convivenza e formazione di una nuova famiglia, che fanno cadere l’obbligo di assegno di mantenimento, fatta eccezione per quello da versare ai figli;
  • motivi di salute o morte del coniuge, che portano a spese consistenti e impreviste o a eredità;
  • modifica della situazione lavorativa di uno dei due ex-coniugi, come la perdita del lavoro o il sopraggiungere di nuovo impiego.

Agenzia investigativa Roma e indagini per la revisione dell’assegno

L’assegno di mantenimento è una misura prevista dal giudice del tribunale civile e la scelta di revisionare o annullare l’assegno non può essere stabilita dal singolo. Anche in caso di accordo tra gli ex coniugi è necessaria una negoziazione assistita con il supporto dei legali di fiducia. In caso di mancato accordo, invece, è importante dimostrare oggettivamente in tribunale la presenza di fatti nuovi.

A questo proposito si incarica l’Agenzia Investigativa Roma e l’Investigatore Privato Roma di indagare per portare alla luce elementi utili alla revisione dell’assegno di mantenimento. In particolare, l’indagine mette in luce il reale patrimonio di cui gode l’ex coniuge. Inoltre, per la tutela degli interessi morali e patrimoniali dei figli e ai sensi dell’ordinanza n.21178/2018 della Cassazione il giudice può disporre indagini per accertare le reali condizioni economiche dei genitori.

Se l’assegno di mantenimento non corrisponde all’effettiva situazione patrimoniale, Verdile Investigazioni accerta e documenta lo stato economico e il tenore di vita del coniuge. Il diritto a ricevere dall’altro una somma qualora non si disponga di redditi propri nasce dalla necessità di assicurare al coniuge lo stesso tenore di vita di cui godeva durante il rapporto coniugale. In questo caso vale il fatto di non scivolare in una fascia economica inferiore.

Perché affidarsi ad un investigatore privato Roma?

L’investigazione per il calcolo o la revisione dell’assegno di mantenimento permette di:

  • documentare la situazione patrimoniale dell’ex coniuge, compresi i beni goduti ma non ufficialmente riconducibili a lui;
  • provare convivenza more uxorio;
  • accertare l’effettiva situazione lavorativa dell’ex coniuge;
  • documentare il vero e reale tenore di vita;
  • produrre una relazione da usare in tribunale che comprende documenti, testimonianze, fotografie e filmati.

Per tutto questo la nostra agenzia investigativa Roma offre un servizio accurato e professionale, essenziale in tutti quei casi in cui vada verificata e richiesta la revisione dell’assegno di mantenimento.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome