Pullman 9 posti

blank

Ottenere una licenza per il trasporto con Pullman 9 posti  delle persone rappresenta un presupposto fondamentale per poter intraprendere un’attività in questo settore.

Innanzitutto, è indispensabile essere in possesso della Carta di Qualificazione del Conducente (CQC): questo certificato rappresenta una qualifica professionale indispensabile per condurre veicoli nell’ambito di un’attività di autotrasporto. In altre parole, se la patente abilita alla guida di veicoli appartenenti a una determinata categoria, la CQC risulta necessaria per svolgere attività professionali che prevedono il trasporto di merci o di persone. Oltre alla licenza per il trasporto delle persone, è indispensabile ottenere un’autorizzazione all’esercizio della professione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Facendo riferimento alla Circolare applicativa n. 2 del 2 dicembre 2011, è possibile trovare tutte le domande per chiedere l’autorizzazione al trasporto di persone: queste possono essere inviate tramite posta, fax o consegna diretta agli uffici competenti. A cosa serve la Carta di Qualificazione del Conducente?

La Carta di Qualificazione del Conducente Persone è una certificazione destinata a chi si occupa del trasporto di persone attraverso autoveicoli con più di 9 posti. Questi, dunque, possono essere autobus in servizio di linea o veicoli a noleggio con conducente; la CQC, invece, non occorre per condurre gli autoveicoli per uso proprio e privato. La Carta di Qualificazione del Conducente Persone può essere richiesta dagli automobilisti che hanno conseguito la patente D o la patente DE: entrambe, infatti, abilitano alla guida di autoveicoli che possono trasportare persone. Chi è già in possesso del CAP KD può richiedere semplicemente la nuova CQC; gli altri automobilisti, invece, devono frequentare un corso presso la scuola guida e sostenere un esame presso la sede della Motorizzazione Civile nella propria città di residenza.

La durata del corso può variare in base all’età e al tipo di patente già conseguita; in alcuni casi, infatti, può essere necessaria solo una semplice integrazione di corsi ed esami già sostenuti in passato. Per avere maggiori informazioni in merito, non resta che fare riferimento alla Motorizzazione Civile di competenza o direttamente alla scuola guida presso la quale si frequenterà il corso. Una volta ottenute sia la Carta di Qualificazione del Conducente Persone sia l’autorizzazione al trasporto di persone da parte del Ministero, è possibile intraprendere un’attività professionale legata al trasporto di persone.

Se state pensando di rivolgervi a un autonoleggio per un pulmino a 9 posti, sappiate che state facendo una scelta saggia e soprattutto economica, sia che si tratti di uso privato che professionale. Nel noleggiare un pulmino 9 posti, sia a breve che a lungo termine, non dovrete preoccuparvi dei costi notoriamente elevati connessi alle tasse che gravano sul veicolo, prime fra tutte il bollo e l’assicurazione.

Queste infatti sono comprese nel costo del noleggio e in particolare quelle che riguardano la copertura assicurativa, a scelta tra quella totale (Kasco) o con franchigia. Queste tendono ad avere un prezzo minore quanto più è lungo il periodo di noleggio. Acquistare un pulmino a 9 posti sarebbe una spesa considerevole e richiederebbe costi per la manutenzione e il mantenimento in efficienza. Presso un autonoleggio i pulmini a 9 posti sono sempre controllati riguardo alla meccanica e al funzionamento ottimale, con manutenzione ordinaria e straordinaria.

Un pulmino a 9 posti di proprietà subirebbe una svalutazione con il tempo e richiederebbe di essere cambiato entro pochi anni, specie se usato per lavoro. La componente dell’usura invece non incide sui pulmini dell’autonoleggio, che soddisfano a pieno qualsiasi esigenza anche di carattere prettamente estetico e tecnologico in quanto si tratta di nuovi modelli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome