Concorrenza sleale nelle aziende: a chi affidarsi

0
concorrenza sleale
Concorrenza sleale: a chi rivolgersi

Prima o poi nella vita di ogni imprenditore può capire di avere a che fare con casi di concorrenza sleale da parte di altre aziende, soci o dipendenti. Tuttavia, è importante sapere quando si tratta realmente di concorrenza sleale.

Una definizione di concorrenza sleale

In ambito economico, quando si parla di concorrenza sleale ci si riferisce a tutte quelle azioni illecite che hanno per obiettivo la sottrazione della clientela a un concorrente. Per parlare di slealtà nella concorrenza, tuttavia, è essenziale che sia presente un comportamento illecito alla base. Si distingue, inoltre, tra due tipi di concorrenza sleale:

  • il dumping;
  • la richiesta di compensi inferiori ai tariffari professionali.

Oltre a questi casi, la lista delle azioni di concorrenza sleale è molto lunga, anche se dumping e compenso inferiore sono le situazioni più diffuse.

Concorrenza sleale: la normativa di riferimento

La normativa di diritto commerciale che disciplina il fenomeno della concorrenza sleale è l’art. 2598 del codice civile. Secondo questa legge, compie un atto di concorrenza sleale chi:

  • usa nomi, marchi o segni che sviano la clientela perché assomigliano molto a un brand concorrente;
  • diffonde notizie per screditare l’operato di un concorrente, a patto che l’informazione giunga ad una pluralità di persone;
  • si appropria di pregi di un concorrente;
  • usa mezzi diretti o indiretti per danneggiare l’attività altrui.

In breve, due imprese sono concorrenti quando hanno gli stessi clienti, non importa la ragione sociale ma l’ambito di attività. Se, ad esempio, ci troviamo di fronte ad un’impresa che si chiama Bollicine e vende champagne e una ludoteca con lo stesso nome, è evidente che non si tratta di concorrenti.

La concorrenza sleale dei soci

Immaginiamo ora il caso di un socio di Srl che svolge attività in concorrenza con l’azienda. Ad oggi, la normativa italiana vieta la concorrenza sleale solo ai soci delle Snc, agli accomandatari delle Sas e agli amministratori delle SPA. Appare, quindi, chiaro come il socio della Srl possa fare concorrenza sleale e come la preoccupazione degli altri soci sia risolvere la questione.

In questo caso, l’investigatore privato Roma può suggerire di nascondere al socio la cui lealtà è sospetta le informazioni sensibili commerciali. Tuttavia è un’ipotesi limitata dall’art. 2476 c.c che dà ai soci il diritto di consultare tutta la documentazione. La soluzione migliore proposta da ogni commercialista è quella di inserire nell’atto costitutivo della Srl una clausola che vieta di fare concorrenza alla Srl stessa pena l’esclusione.

Concorrenza sleale e indagine investigativa: quali prove?

L’azienda che si rivolge all’Agenzia investigativa Roma per chiedere il risarcimento dei danni causati da attività di sviamento della clientela e concorrenza sleale deve:

  • avere le prove dell’effettiva perdita di clientela;
  • poter dimostrare in sede di giudizio il comportamento illecito di dipendente, socio o azienda concorrente;
  • poter dimostrare una reale riduzione del fatturato e il legame tra calo delle entrate e concorrenza sleale con sviamento della clientela.

In ogni caso si presuppone che la parte lesa e la parte danneggiante siano imprenditori in concorrenza, anche se le aziende non devono lavorare necessariamente nello stesso ambito.

L’importanza di affidarsi a un’agenzia investigativa

L’unico modo per fronteggiare la concorrenza sleale è quello di affidarsi ad una valida agenzia investigativa e a uno studio legale specializzato in questo settore. Se sceglierai di rivolgerti a Verdile Investigazioni troverai professionisti competenti e discreti che ti supporteranno nella risoluzione di ogni caso di concorrenza sleale.

Dallo spionaggio alla contraffazione, dalla denigrazione alla diffusione di informazioni false gli investigatori privati Roma di Verdile Investigazioni lavorano dal 1990 al fianco di imprenditori e aziende per trattare ogni caso di concorrenza sleale.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci commento
Inserisci nome